mesk

Matteo Rapposelli, il giro del mondo in barca a vela a 22 anni

Matteo Rapposelli, un giovane di Pescara di soli 22 anni, è già pronto per affrontare la sua prima traversata oceanica. In partenza da Genova a bordo de “Lo Spirito di Stella” insieme al comandante, sono partiti alla volta di Miami.

 

Matteo Rapposelli, un giovane di Pescara di soli 22 anni, è già pronto per affrontare la sua prima traversata oceanica. In partenza da Genova a bordo de “Lo Spirito di Stella” insieme al comandante, sono partiti alla volta di Miami.

 

Il 18 novembre 2023, “Lo Spirito di Stella”, un catamarano di 18 metri, ha preso il via da Genova, dirigendosi verso Miami. La prima tappa della traversata oceanica sarà Malaga, con a bordo il comandante Stefano e il l’allievo ufficiale di coperta Matteo Rapposelli.

Dopo non poche difficoltà, tra cui la rottura del bompresso ad inizio novembre che ha ulteriormente ritardato la partenza, sono finalmente riusciti a salpare. Sotto la supervisione della Marina Militare, sono pronti a solcare prima il Mediterraneo e poi l’Oceano Atlantico.


“Lo Spirito di Stella” ed il progetto WoW:

“WoW – Around the World 2023-2025 prevede un giro del mondo a bordo del primo e unico catamarano al mondo reso completamente accessibile alle persone con disabilità; la collaborazione con il Ministero della Difesa offre inoltre l’opportunità di ospitare a bordo, nel corso di più di 80 tappe e in occasione delle soste nei porti, personale della Difesa con disabilità (tra i quali gli atleti del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa e gli omologhi delle Forze Armate straniere” Fonte: sito del Ministero della difesa.

La storia di Matteo Rapposelli

Matteo Rapposelli è un ragazzo nato a Pescara nel 2001, da sempre la passione per il mare, sin da piccolo andava con il nonno in barca, passione che si è trasformata prima in lavoro e poi in un’opportunità unica, quella della traversata dell’oceano Atlantico in giovanissima età.

“Abbiamo lavorato per anni per prepararci a questo giro del mondo, abbiamo messo a punto la barca ed abbiamo innovato tutti i sitemi di comunicazione. Io mi senti pronto per affrontare questa avventura! È un’emzoione assurda perche non so cosa mi aspetti ma sono sicuro che sarà una continua scoperta e avventura” – dice Matteo Rapposelli.



Il diario di bordo sui social
Sin dal primo momento in cui è salito a bordo, Matteo Rapposelli ha sempre condiviso ogni istante ed emozione sui social, che spaziano dai tramonti infiniti in compagnia dei delfini al duro lavoro in cantiere prima del varo della barca. “Ho deciso di condividere questo viaggio perché sarà molto importante per me, quindi lo faccio innanzitutto per avere un ricordo, e poi può diventare un progetto interessante da condividere con i giovani,” afferma Matteo Rapposelli.

Tra i progetti futuri: la startup per le marine

Non è solo un marinaio, ma anche un giovane imprenditore. Infatti, da un anno, Matteo Rapposelli sta lavorando alla sua prima startup, sempre legata al mondo nautico. L’obiettivo principale è quello di supportare ed aiutare sia l’equipaggio delle imbarcazioni che le marine a connettersi nel modo più semplice ed intuitivo possibile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Per altri contenuti iscriviti alla newsletter.

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn